Strategia e piano di Azione Macroregione Adriatico Ionica

Impegno Del Forum Aic Nelle Consultazioni Per La Costruzione Della Strategia E Del Piano D’Azione Della Futura Macroregione Adriatico Ionica

La collaborazione con il Segretariato Permanente dell’Iniziativa Adriatico Ionica degli ultimi anni, nonché l’impegno profuso in termini di visibilità e comunicazione con le diverse Istituzioni dell’Unione Europea, hanno posizionato il Forum AIC tra i principali stakeholders per la consultazione relativa alla strategia EUSAIR. La consultazione, entrata nel vivo proprio nel corso del 2013, va intesa come posizionamento e definizione di progettazioni condivise e strategiche per l’intera Area di interesse, con il pieno coinvolgimento di tutti i livelli politico-amministrativi, pubblici, privati e della società civile (Stato, Regioni, enti locali, Camere di Commercio, Associazioni di categoria, Università, Parti sociali, imprese, società civile, organizzazioni non governative, ecc..).
Il Forum AIC è stato chiamato ripetutamente nel corso dell’anno a fornire il proprio contributo e ad esprimere in modo ufficiale una posizione chiara ed operativa nell’ambito di questo ampio processo di consultazione con diverse modalità e in diversi contesti, ad esempio:
a) Eventi, Workshops e Tavoli di confronto organizzati a diversi livelli istituzionali;
b) Interviste, questionari, indagini statistiche, proposti da operatori incaricati dalla Commissione Europea DG Affari Marittimi e Pesca (es. Cogea, Cespi, GOPA-Cartermill S.A., T33, ecc.)
Tra i primi si segnala la partecipazione ai seguenti eventi:
– “Verso la Macroregione Adriatico Ionica” (Bari, 25-26 settembre);
– “Collegando la Macroregione Adriatico Ionica” (Ancona, 14 ottobre);
– “Il Piano di Azione per la Strategia della Regione Adriatico Ionica (Ancona, 8 novembre);
– “Una Strategia per la Macroregione Adriatico Ionica” (Ancona, 12 novembre);
– Tavoli regionali di consultazione sulla Strategia Macroregionale (7,8 Novembre 2013), Ancona), in rappresentanza del sistema camerale..

La consultazione è avvenuta su tre diversi livelli:
a) Una diretto dal basso a livello regionale che ha visto coinvolte le singole Regioni coordinatrici dei 4 pilastri della Strategia EUSAIR (Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia Romagna e Puglia), oltre alla Regione Marche in qualità di coordinatrice a livello nazionale nonché referente del Pilastro trasversale riferito alla Ricerca, Innovazione e sviluppo delle PMI;
b) Una a livello nazionale/ministeriale: come ad esempio la consultazione promossa a livello italiano dai Contact Point nazionali attivata tra i referenti dell’Accordo di partenariato 2014-2020, alla luce del fatto che anche i nuovi regolamenti 2014-2020 richiedono di tenere conto, sia nell’Accordo di partenariato, che nei programmi operativi, proprio delle Strategie macroregionali.
c) Una promossa direttamente dalla Commissione Europea, con varie modalità di consultazione degli stakeholders ritenuti più strategici, come ad esempio “Verso il Piano d’Azione per la Strategia della Macroregione Adriatico Ionica” (Bruxelles, 14 novembre) organizzata dalla DG Affari Marittimi e Pesca o anche quella pubblicata on-line dalla Commissione Europea DG Politica Regionale e Urbana tramite compilazione di un questionario accedendo al sito:. http://ec.europa.eu/eusurvey/runner/pbl_cons_eusair; cosiccome quella specifica per il Pilastro 1 accedendo al sito: http://forms.interact-eu.net/eusair-online-consultation-pillar-1, nell’ambito di INTERACT..

La consultazione ha richiesto una forte azione di coordinamento interno all’Associazione, affinchè ogni singola Camera di Commercio oltre a farsi portatrice delle esigenze del mondo imprenditoriale del proprio territorio, fosse altresì consapevole di come certi fabbisogni e criticità del sistema economico di ciascuna regione fossero condivisibili e constestualizzabili proprio in un’ottica macroregionale..

In tal senso merita di essere citato il lavoro svolto insieme all’Unioncamere nazionale italiano e a tutte le Camere italiane associate riunitisi appositamente in Ancona lo scorso 8 Novembre per la stesura di un documento unico di riferimento per il sistema camerale da proporre alle regioni e al Ministero Affari Esteri italiano..

Il documento prodotto il 13/12/2013, termine ultimo della consultazione EUSAIR, raggruppa una sintesi delle posizioni assunte del sistema camerale italiano con quelle emerse all’interno dei Tavoli di lavoro tematici del Forum AIC nel corso degli ultimi incontri..

In questo senso è auspicabile che tale documento possa essere preso in considerazione anche dalle altre camere non italiane associate al Forum AIC che potranno, ognuna nelle diverse sedi in cui verranno interpellate, esprimere una posizione in linea con tali posizioni..

Questionario EUSAIR

2018-05-30T07:03:05+00:00